BarraSuperioreGrigia1a1
Bookmark and Share
BarraWeburology1a

by Ioannis Kartalas-Goumas

Home Calcolosi Urinaria

La Calcolosi Urinaria

 

Il termine ‘calcolo’ (dal latino calculus) è una concrezione anomala che si riscontra nel corpo umano. Nell’ambito dell’app. urinario, la presenza di un calcolo viene definita come calcolosi o litiasi (dal greco ‘lithos’ ossia pietra) delle vie urinarie.

La prevalenza della nefrolitiasi in ambito mondiale è estremamente variabile in funzione di dieta, stile di vita e condizioni socioeconomiche.

La prevalenza della calcolosi è di circa 2-3 % e la possibilità che un uomo sviluppi un calcolo urinario entro i 70 anni è di circa 1 su 8. Il picco di incidenza rispetto all’età si verifica tra i 20 e i 40 anni. Il rapporto maschi:femmine è di 3:1. La prevalenza della calcolosi è maggiore nelle persone che vivono in montagna, nei deserti e nelle aree tropicali. La prevalenza della calcolosi urinaria in Italia è andata via via aumentando negli anni di pari passo con la modifica delle abitudini alimentari della popolazione (aumento del consumo di grassi e di carne e diminuizione dei carboidrati). Era del 6% negli anni 80, ma è in via di notevole aumento Secondo i dati ottenuti dai medical records di pazienti trattati all’ASTIF di Fiuggi, in Italia nel decennio 1983-1993 si è verificato un incremento di prevalenza della malattia dall’11.7 al 17.2% su 1000 abitanti. Pare che l'eccesivo consumo di proteine causi un'aumentata escrezione di calcio, ossalato e urati attraverso una serie di meccanismi in parte conosciuti, in cui la cronica lieve acidosi pare avere un ruolo importante.

Homebannergray2
Homebannergray
Homebannergray1